AGROSOLIDARIETA', INCENDI: 'PARCO UCCELLI' S. MONTIFERRO RIPARTE CON RACCOLTA FONDI CONFAGRI

17 Maggio 2022 ore 08:00

AGROSOLIDARIETA', INCENDI: 'PARCO UCCELLI' S. MONTIFERRO RIPARTE CON RACCOLTA FONDI CONFAGRI

(CHB) - Oristano, 13 mag 2022 - Il "Parco degli uccelli" di Scano di Montiferro, unico nell'Isola per le sue peculiarità ambientali e di ricerca, gravemente danneggiato dagli incendi dello scorso luglio, ritornerà a vivere con maggior vigore per la gioia di grandi e piccoli, di famiglie e scolaresche. La ripartenza è stata resa possibile grazie a una operazione di solidarietà a cui ha aderito Confagricoltura Nuoro e Ogliastra invitata dal Rotary Club Nuoro a partecipare a una raccolta fondi per l'acquisto e il ripristino di alcune voliere.
La consegna ufficiale dei materiali, e di fatto il taglio del nastro per la rigenerazione del Parco, si è tenuta questa mattina alla presenza di oltre 60 studenti, di 10 e 11 anni, dell'Istituto comprensivo di Bosa (plesso di Scano di Montiferro) e dei giovani colleghi della Scuola primaria di Monte Gurtei I.C. 4 "Grazia Deledda" di Nuoro, che per l'occasione hanno dato vita a un gemellaggio. All'appuntamento hanno partecipato i titolari dell'azienda, rappresentati da Simonetta Mura, la direttrice provinciale di Confagricoltura, Mariangela Crabolu, la presidente del Rotary Nuoro, Battistina Foddai, e i vertici dell'associazione, il personale docente e i dirigenti scolastici Antonio Andrea Fadda (Nuoro) e Sandra Anna Carta (Bosa, plesso di Scano), e per l'amministrazione comunale l'assessore dell'agricoltura, Stefano Cappai, e il consigliere Giovanni Obinu.

DONAZIONE. I promotori della campagna di solidarietà hanno deciso di puntare sull'impresa che gestisce il Parco proprio perch=C3© rappresenta una particolarità che, con la ripresa delle attività , pu=C3² dare un segnale all'intero territorio e scatenare un volano economico in grado di fornire un contributo concreto e progressivo anche come ricaduta su tutta l'area circostante.
I roghi di fine luglio 2021 avevano percorso oltre 20mila ettari, soprattutto nei territori di Scano, Santu Lussurgiu, Cuglieri, Sennariolo e Tresnuraghes, devastando boschi, pascoli e oliveti centenari e millenari. Una ferita ambientale, economica e sociale che l'intero territorio del Montiferru si porterà dietro per decenni.
"Appena il Rotary club di Nuoro ci ha proposto di partecipare alla raccolta fondi =E2?" ha spiegato la direttrice provinciale di Confagricoltura, Mariangela Crabolu =E2?" abbiamo accolto con forte convinzione l'idea di dare una mano a queste comunità . Ci siamo sentiti di impegnarci direttamente, come organizzazione agricola territoriale, per contribuire a fare qualcosa di utile in questo drammatico momento. Siamo soddisfatti che l'iniziativa sia arrivata al traguardo e ci auguriamo che sia di buon auspicio per le tante imprese del Montiferru e in particolare per quelle agricole".
"Promuovere azioni di solidarietà =E2?" ha osservato Battistina Foddai =E2?" è uno dei valori fondanti della nostra associazione. Lo abbiamo fatto sempre, in diversi territori della Sardegna, per ridare speranza alle comunità , alle imprese e alle fasce sociali più deboli e fragili. Oggi, nel vedere sorridere gli occhi di tanti piccoli studenti uniti da un gemellaggio straordinario, onoriamo ancora una volta il nostro impegno e il nostro senso di responsabilità civico".
"Questa donazione è stata fondamentale e importantissima per la riapertura del Parco degli uccelli". Cosi Simonetta Mura che ha aggiunto: "Il Parco era nato venti anni fa dalla passione mia e di mio marito per l'ambiente e soprattutto per gli uccelli. Abbiamo iniziato ad allevare varie specie e pian piano sono arrivate le prime nascite. Grazie a questa iniziativa possiamo dire che oggi siamo nati una seconda volta e che la forza della solidarietà ha ridato colori e vita ad un angolo di Sardegna a cui erano stati strappati dalla furia delle fiamme".
(CHARTABIANCA) red =C2© Riproduzione riservata agricoltura
Powered by:bizConsulting