SVILUPPO LOCALE, AGRODISTRETTO SARDEGNA OCCIDENTALE: AL VIA INCONTRI ANIMAZIONE SU FONDI E BANDI

21 Gennaio 2022 ore 08:00

SVILUPPO LOCALE, AGRODISTRETTO SARDEGNA OCCIDENTALE: AL VIA INCONTRI ANIMAZIONE SU FONDI E BANDI

(CHB) - Oristano, 19 gen 2022 - Prosegue il percorso di riconoscimento del Distretto Rurale della Sardegna Centro Occidentale che, sulla base di disposizioni della Regione Sardegna, vede come enti promotori di questa iniziativa di sviluppo locale il Gal Barigadu - Guilcer, il Gal Marmilla, il Gal Sinis ed il FLAG Pescando Sardegna Centro Occidentale.

CHI NE FA PARTE. L'iniziativa coinvolge 79 Comuni della della Sardegna Centro Occidentali in larga parte ricompresi nella Provincia di Oristano, di cui 18 del Barigadu-Guilcier, 46 della Marmilla, 5 Comuni del Sinis e i 15 del Flag Pescando di cui 5 sono anche associati al Gal Sinis. Sono parte attiva le associazioni di categoria del mondo agricolo e della pesca, oltre tutte le imprese del settore economico produttivo primario dei 79 comuni interessati.
I quattro soggetti promotori sono convinti che solo attraverso la costituzione di un solido sistema di governance unitaria ed omogena quale è il Distretto Rurale della Sardegna Centro Occidentale è possibile produrre, attraverso la realizzazione di specifici piani, programmi e progetti legati al settore primario, impatti positivi su un territorio di area vasta.

OBIETTIVI. "L'obiettivo comune dei tre Gal e del Flag Pescando - dichiarano i Presidenti Pietro Arca, Renzo Ibba e Alessandro Murana -, è quello di voler rafforzare i sistemi produttivi rurali locali dell'intero territorio della Sardegna Centro Occidentale, attraverso la creazione di una omogenea identità produttiva, ambientale e storico-culturale, caratterizzata da un innovativo processo di integrazione fra il mondo dell'agricoltura e quello della pesca con le altre attività imprenditoriali esistenti".
Le linee guida di questo approccio innovativo si basano sulla volontà di promuovere i benefici e incentivare l'accesso degli operatori economici a risorse regionali, nazionali e comunitarie a livello di distretto, sulla creazione di un ricco sistema di "reti interdistrettuali di filiere" ed infine coniugare identità territoriali talvolta distanti tra loro.

GLI INCONTRI. Al fine di favorire la più ampia partecipazione e adesione al processo partecipativo da parte dei soggetti interessati, sono stati organizzati tre incontri di animazione nei territori afferenti ai soggetti proponenti la costituzione del Distretto Rurale della Sardegna Centro Occidentale, durante i quali verrà esposto il piano delle attività del costituendo distretto. Gli incontri si terranno tutti alle 16:30: venerdi 21 gennaio nel territorio dell'Unione dei Comuni Barigadu/Guilcer presso l'Auditorium comunale di Viale Antonio Carta a Ghilarza; mercoledi 26 gennaio nel territorio dell'Unione dei Comuni dell'Alta Marmilla presso la sede dell'Unione sita in Via Anselmo Todde, 4 ad Ales; venerdi 28 gennaio nel territorio dell'Unione dei Comuni Costa del Sinis Terra dei Giganti, presso l'Auditorium del Centro Polivalente in Via Tharros a Cabras. (CHARTABIANCA) red =C2© Riproduzione riservata agricoltura regione
Powered by:bizConsulting