100 anni di Confagricoltura

30 Settembre 2020 in Politiche agricole

Conte: "Un pezzo importante del nostro Paese"

Da Agricola.eu

Conte: Agricoltura sodalizio tra tradizione e innovazione. Luce del Paese. Governo pronto

"Un pezzo importante del nostro Paese". Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte nel corso della celebrazione del centenario di Confagricoltura a Palazzo Colonna a Roma.

"Questa è l'occasione per ringraziare ancora una volta tutti gli attori della filiera agricola per quello che avete fatto con dedizione e passione nel corso dell'emergenza", prosegue. "Grazie a questi sacrifici i generi alimentari non sono mai mancati. Ora con il progressivo ritorno alle attività economiche stiamo imparando a convivere con il Covid e abbiamo - senza mai abbassare la guardia - l'occasione di ridisegnare il Paese".

"Fin dalla metà degli anni Novanta il paese ha subito una fase di stagnazione ma l'agricoltura rappresenta una luce nel Paese", prosegue Conte. "Dal 1997 al 2019, anni in cui la crescita è rimasta allo 0,3 per cento, l'agricoltura in piena controtendenza, ha registrato una crescita dell'1,5%. E una recente indagine di Nomisma dimostra come il settore Primario sia assolutamente sana e sicura con valori di residui di pesticidi molto inferiori a quelli dei paesi nostri competitor", precisa poi.

Senza contare che negli ultimi venti anni si è registrato un netto calo, del 12,3 per cento, dell'emissione dei gas serra. "Ora il governo è pronto per rafforzare la competitività del comparto e ad aiutarlo a crescere. Il programma europeo ci da la possibilità di disporre di risorse che ci consentono di programmare il superamento delle criticità attuali. A partire dalle infrastrutture, trasporti, ricerca, innovazione, e riduzione del divario digitale che colpisce le aree interne" continua ancora il Premier che annuncia un mosaico di interventi.

"A metà ottobre potremmo presentare le linee guida per avviare i progetti a metà del prossimo anni ma il governo sta già lavorando alle linee di intervento". E il 37 per cento del volume di risorse disponibili al Green dovrà essere destinato al comparto agricolo.

Sistema irriguo, forestazione, utilizzo nuove tecnologie, piattaforme digitali in grado di coprire il 10 per cento della superficie agricola del Mezzogiorno, agricoltura di precisione, partenariato con il mondo delle università, e efficienza energetica alcuni dei temi su cui il governo sta lavorando.

"Non trascureremo impegno per le nostre esportazioni e alla lotta all'Italian sounding. Come anche lavoreremo per evitare in Europa sistemi di etichettatura che potrebbero danneggiare il nostro Made in Italy".

Infine Conte ricorda come "l'agricoltura rappresenti il sodalizio tra tradizione e innovazione".

Powered by:bizConsulting