Bando ISI INAIL 2020

30 Dicembre 2020 in Politiche agricole

Possono partecipare le aziende di tutti i settori produttivi

Il Bando Isi INAIL recentemente pubblicato ha l’obiettivo di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento documentato delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori.
E’ dedicato alle aziende di tutti i settori produttivi, comprese le aziende agricole di grandi dimensioni* e il settore Pesca.

N.B. Sono escluse le piccole e medie aziende agricole destinatarie del Bando ISI Agricoltura

 

Progetti Finanziabili:

· Progetti di investimento e Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (Allegati 1)  Asse di finanziamento 1

· Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (MMC) (Allegato 2)  Asse di finanziamento 2

· Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (Allegato 3)  Asse di finanziamento 3

· Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (Pesca ATECO A03.1) (Allegato 4) Asse di finanziamento 4.

 

Requisiti generali

I progetti finanziabili devono rispettare i seguenti criteri generali :

· devono essere realizzati nei luoghi di lavoro nei quali è esercitata l’attività lavorativa al momento della presentazione della domanda;

• non possono determinare un ampliamento della sede produttiva;

• non possono comportare l’acquisto di beni usati;

• devono essere riferiti alle lavorazioni che l’impresa ha già attive alla data di pubblicazione del bando.

 

Requisiti specifici

Nei singoli allegati 1.1, 1.2, 2, 3 e 4, sono indicati i requisiti, parametri, documentazione  e spese ammissibili per ciascuna tipologia di progetto.

 

Destinatari

  • Aziende con unità produttiva attiva nel territorio della Regione
  • Iscrizione negli appositi registri o albi nazionali, regionali e provinciali
  • Regolarmente iscritti alla gestione assicurativa e previdenziale
  • Essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti non essendo in stato di scioglimento, liquidazione volontaria ecc.
  • Possesso del DVR 
  • Essere in regola con gli obblighi assicurativi e contributivi (DURC)

 

Ammontare finanziamento

E’ concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del 65% sull’importo delle spese ritenute ammissibili. (al netto dell’IVA).

Per gli  Assi 1, 2, 3 il finanziamento massimo erogabile è pari a 130.000,00 Euro e il finanziamento minimo 5.000,00 Euro.

Non è fissato il limite minimo di finanziamento per le imprese fino a 50 dipendenti sui progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

Per l’Asse 4  il finanziamento massimo erogabile è pari a 50.000,00 Euro e il finanziamento minimo 2.000,00 Euro

 

 

*Definizione piccola e media azienda ai sensi All 1 Reg. UE 702/2014

All’interno della categoria delle PMI, si definisce piccola impresa un'impresa che occupa meno di 50 persone e realizza un fatturato annuo e/o un totale di bilancio annuo non superiori a 10 milioni di EUR. 3. All'interno della categoria delle PMI, si definisce microimpresa un'impresa che occupa meno di 10 persone e realizza un fatturato annuo e/o un totale di bilancio annuo non superiore a 2 milioni di EUR.

Powered by:bizConsulting