Manodopera, Corriere della Sera intervista Giansanti

7 Maggio 2020 in Politiche agricole

"Bene le regolarizzazioni. In azienda però preferiamo chi ha già lavorato con noi"

Manodopera, Corriere della Sera intervista Giansanti: "Bene le regolarizzazioni. In azienda però preferiamo chi ha già lavorato con noi"

Manodopera, Corriere della Sera intervista Giansanti: "Bene le regolarizzazioni. In azienda però preferiamo chi ha già lavorato con noi"

«La nostra priorità è poter lavorare con i braccianti che già da anni collaborano con noi. Ma non essendo ancora possibile, ben venga la proposta della ministra Bellanova di regolarizzare i migranti. Con dei punti da chiarire, però». Il presidente di Confagricoltura è stato tra i primi a lanciare l'allarme a marzo: a causa del Covid-19 mancano 200 mila braccianti nei campi italiani. In due mesi la situazione è migliorata? «E’ peggiorata. Siamo nel vivo delle prime raccolte, in piena programmazione di quelle estive e della vendemmia. E dal governo non abbiamo avuto risposte, aspettiamo quella della ministra Catalfo sulla possibilità di utilizzare chi riceve il reddito di cittadinanza». Lo dichiara Massimiliano Giansanti in un'intervista al Corriere della Sera oggi in edicola.

Powered by:bizConsulting