Confagricoltura scrive a Laore

24 Ottobre 2019 in Zootecnia

Preoccupazione per diminuzione controlli sugli impianti di mungitura meccanica

Il testo integrale della lettera

Come noto la Misura 14 – Benessere degli animali (Reg. UE n. 1305/2013) ha come obiettivo specifico “il miglioramento delle condizioni di benessere animale attraverso l’adozione di impegni più rigorosi, che vanno al di là delle condizioni obbligatorie e della pratica ordinaria, negli allevamenti ovini e caprini, suini, bovini da carne e da latte”

Per il raggiungimento di tale obiettivo sono previsti incentivi economici a favore delle aziende, nello specifico, per il comparto ovi-caprino 114€/UBA (17€/capo) per le aziende con mungitura meccanica e 107€/UBA (16€/capo) per le aziende senza mungitura meccanica.

Le aziende che in domanda hanno dichiarato la mungitura meccanica devono effettuare, obbligatoriamente, due controlli sulla funzionalità degli impianti.

La maggior parte dei controlli sono svolti dall’Agenzia Laore che, rispetto agli anni precedenti, quest’anno ha registrato un calo significativo delle domande presentate con una diminuzione del 25%. Oltre 1.000 domande in meno in termini assoluti. Un dato preoccupante, ad avviso di Confagricoltura Sardegna, dal momento che queste aziende subiranno delle penalizzazioni aggravando la già precaria situazione economica delle stesse in una annata che si presenta difficile anche sul fronte del prezzo del latte.

Una delle cause va ricercata nella mancata attività di comunicazione diretta, da parte dell’Agenzia Laore, nei confronti di quelle aziende che ancora non hanno presentato domanda per lo svolgimento dei controlli sulla funzionalità degli impianti di mungitura.

Infatti, sino all’anno scorso, Laore contattava, tramite i tecnici del territorio, le aziende che non avevano inoltrato domanda via PEC, per verificare le cause della mancata presentazione della domanda ed, eventualmente, sanare la situazione. Tale opera di sensibilizzazione ha consentito di risolvere la quasi totalità delle criticità e, conseguentemente, di evitare penalizzazioni alle aziende.

Considerando l’alto numero di imprese interessate, Confagricoltura Sardegna chiede che venga, anche per quest’anno, data autorizzazione ai tecnici del territorio a contattare le aziende che ancora non hanno presentato domanda.

Per i prossimi anni, al fine di snellire le procedure burocratiche e per sgravare di ulteriore lavoro sia i tecnici Laore che quelli dei CAA, Confagricoltura Sardegna suggerisce di inserire, nel modulo di domanda della Misura 14 per le imprese che dichiarano di effettuare la mungitura meccanica, un nuovo campo dove esse possano esplicitamente richiedere l’effettuazione dei controlli sulla funzionalità degli impianti di mungitura da parte dell’Agenzia Laore.

Powered by:bizConsulting