Lingua blu: ok dell'Ue ai 28mln di risarcimento

23 Ottobre 2014 in Zootecnia

L'assessore Falchi: "Con queste ulteriori risorse sarà possibile compensare anche le perdite di reddito subite dai pastori, dando una boccata d'ossigeno a un comparto duramente provato dalla diffusione del virus".

"La Commissione europea ha dato il via libera all'attuazione dell'aiuto, di 28 milioni di euro, con il quale è stato rifinanziato l'intervento a favore delle aziende agricole colpite dall'epidemia di blue tongue nella stagione 2013-2014. Con queste ulteriori risorse sarà possibile compensare anche le perdite di reddito subite dai pastori, dando una boccata d'ossigeno a un comparto duramente provato dalla diffusione del virus". Lo ha dichiarato stasera l'assessore dell’Agricoltura, Elisabetta Falchi. "A seguito del via libera di Bruxelles, gli uffici dell'Assessorato stanno già procedendo - ha aggiunto l’esponente della Giunta Pigliaru - a trasferire ai Comuni le risorse destinate agli allevatori per le perdite di reddito determinate dalla morte o dalla soppressione degli animali. Il lavoro già svolto dalle nostre strutture, in queste settimane, consentirà ai Comuni di avere a disposizione in tempi rapidissimi le risorse da trasferire ai pastori. Completata tale fase si procederà ai pagamenti anche della seconda tranche necessaria a indennizzare le perdite di reddito per i capi infetti, così come stabilito negli atti istitutivi dell'intervento".

Powered by:bizConsulting