Categories: Archivio, Zootecnia

Condividi

Categories: Archivio, Zootecnia

Condividi

Arriva l’inverno e le cose vanno meglio per gli allevatori. Dal 9 dicembre 2013 al 18 febbraio 2014 – come precisa una nota del ministero della salute che indica i territori stagionalmente liberi – sarà più facile la movimentazione di animali dalle zone di restrizione a quelli indenni dalla Blue Tongue. Una notizia che non può che essere considerata positivamente da Confagricoltura, ma che non risolve completamente il problema, soprattutto per quanto si riferisce alla movimentazione dei capi tra le zone di restrizione con diversa situazione epidemiologica, per comuni e province con presenza di focolai del sierotipo BTV1.

“La partita è ancora tutta da giocare – commenta Confagricoltura – e il periodo invernale è solo una tregua. Con l’arrivo dei primi caldi i problemi potrebbero riproporsi”.
 
Confagricoltura, come già richiesto, auspica che in questo periodo il ministero rivaluti le deroghe per la movimentazione e la delimitazione del territorio infetto, soprattutto quelle previste per gli animali diretti al macello.
 
L’eradicazione della malattia, che ha creato danni incalcolabili dalla sua comparsa sul territorio nazionale, potrà essere risolta solo con un’azione comune e concordata tra  ministero, Regioni e Organizzazioni di categoria, prevedendo l’istituzione di un comitato permanente per decidere un definitivo piano di eradicazione.

Notizie correlate

Vedi tutte
  • Leggi tutto
  • Leggi tutto
  • Leggi tutto
  • Leggi tutto