Condividi

Condividi

Andreas Klitsch – del ristorante “Aigner am Gendarmenmarkt”, uno dei più apprezzati a Berlino – sarà quest’anno testimonial dell’eccellenza agroalimentare italiana. Questa sera nella capitale tedesca, in occasione di Fruit Logistica,  Klitsch si esibirà in una cena esclusiva programmata nel Salone delle Feste dell’Ambasciata d’Italia (che ha dato anche il patrocinio), organizzata da Confagricoltura e Camera di Commercio italiana per la Germania e che vede la partecipazione di imprese italiane, buyer ed importatori tedeschi. Interverranno, con il presidente di Confagricoltura Mario  Guidi, l’Ambasciatore d’Italia nel Paese alemanno, Elio Menzione, il presidente della Camera di Commercio Italiana per la Germania, Emanuele Gatti, l’assessore regionale alle Risorse agroalimentari Fabrizio Nardoni, in veste di coordinatore nazionale Agricoltura in Conferenza Stato-Regioni.
La serata sarà un’importante incontro di business a tavola in occasione di una delle kermesse di settore più attese, con ricette della cucina di entrambi i Paesi, incentrate sui  prodotti agricoli e agroalimentari messi a disposizione dalle aziende italiane.  “Klitsch è la persona più indicata – osserva il presidente di Confagricoltura – per accendere i riflettori sul made in Italy agroalimentare”.
 
“Con i suoi circa 5,2 miliardi di euro di import, la Germania è il primo Paese di destinazione dei prodotti agroalimentari italiani – sottolinea Mario Guidi -. Quello tedesco è un mercato maturo e consolidato e proprio per questo va curato ed esplorato a fondo. Le quote conquistate vanno mantenute, cosa sempre più complessa in un mondo globalizzato, e vanno trovati spazi ulteriori di business per i nostri imprenditori e per i nostri prodotti”.
 
“Fruit Logistica 2014” – fa presente Confagricoltura – è la più importante fiera internazionale del settore ortofrutticolo e nel 2013 ha registrato la presenza di oltre 58.000 visitatori professionisti di cui 48.000 dall’estero e 2.600 espositori di tutto il mondo”.
 
Massiccia la presenza delle imprese italiane a Fruit Logistica dove dimostrano grandi capacità anche innovative. E Confagricoltura sottolinea, con soddisfazione,  come l’azienda Aureli di L’Aquila – socia dell’Organizzazione – sia nella rosa delle dieci candidate al premio “Innovazione dell’anno” di Fruit Logistica, per l’invenzione di panature a base vegetale che costituiscono un ottimo sistema per introdurre più verdure nella dieta di adulti e bambini. Trattandosi di farine ottenute dall’essiccazione della materia prima, inoltre, il loro contenuto in vitamine è particolarmente elevato.

Notizie correlate

Vedi tutte
  • Leggi tutto
  • Leggi tutto
  • Leggi tutto
  • Leggi tutto