Categories: Agriturismo, Archivio

Condividi

Categories: Agriturismo, Archivio

Condividi

“Cultura, arte e campagna sono in perfetta simbiosi. Dalle strade del vino a quelle dell’olio, dal desiderio di cibo sano alla ricerca del benessere fisico e psicologico, dalla scoperta dei più bei borghi d’Italia, alla ricerca di specialità gastronomiche della tradizione. Nonostante la crisi, il turismo enogastronomico mantiene il suo interesse. Una vera e propria componente di questo mercato, che va organizzata, segnalata e promossa da figure professionali specifiche”. Lo ha osservato Cosimo Melacca, presidente di Agriturist, presentando la partnership con Cts Academy, in occasione della prima edizione del master in turismo enogastronomico, che si terrà a Roma a partire dal prossimo 24 novembre. Info sul master e per iscriversi alle giornate d’orientamento gratuite (12, 22 e 29 settembre) turismoenogastronomico@centrostudicts.it .

“Agriturist – ha continuato Melacca – è la prima organizzazione italiana per le vacanze in campagna. Non è un caso che la parola agriturismo, rispetto ad altre, si sia imposta proprio in concomitanza con la fondazione della nostra associazione. Aderiamo con entusiasmo a questa iniziativa del Cts perché siamo convinti che, attraverso questo master, molti riusciranno a trasformare la propria passione nella propria attività. L’Italia, infatti, è il luogo ideale per il turismo enogastronomico: gli itinerari possibili sono tanti quanti sono i nostri paesi, abbiamo uno straordinario patrimonio di specialità agroalimentari tipiche dell’agricoltura; le combinazioni possibili sono infinite, ma occorre saperle collegare. Non è tempo di improvvisazione, serve una formazione pratica e mirata”.

Occorrono esperti ‘Travel Designer’ capaci di creare offerte enogastronomiche in armonia con i territori, organizzatori di eventi per collaborare e progettare Fiere del gusto e del Turismo Enogastronomico in Italia e all’estero e questo master Cts di cui Agriturist è partner tecnico, risponde a queste esigenze. “Il binomio Cultura-Natura sempre al centro del progetto di un agriturismo sano, capace di essere il contorno ideale per iniziative che partono dall’azienda agricola per allargarsi all’infinito. D’altronde, anche se l’Italia è uno dei Paesi più popolati dell’Unione europea, la nostra ricchezza enogastronomica non ha eguali al mondo. Il cibo – conclude il presidente di Agriturist – ha assunto un ruolo nuovo anche di promozione del territorio e nelle nostre campagne s’impara sempre qualcosa di nuovo”.

Notizie correlate

Vedi tutte
  • Leggi tutto
  • Leggi tutto
  • Leggi tutto
  • Leggi tutto