Categories: Archivio, PSA

Condividi

Categories: Archivio, PSA

Condividi

L’azione di contrasto all’allevamento illegale di maiali, coordinata dall’Unità di progetto per l’eradicazione della Peste suina africana (Psa), ha effettuato, il 28 settembre u.s., due distinti interventi di depopolamento nel Sassarese. 8 i suini irregolari privi di qualsiasi segno identificativo ai quali si è applicata la norma nazionale in materia di sanità animale: 7 in agro di Illorai e 1 in territorio di Pattada.

La presenza nelle campagne di animali irregolari e privi di qualsiasi controllo sanitario, costituisce un rischio continuo per gli allevamenti produttivi, in quanto sono veicoli di possibili malattie, prima tra tutte la Psa.

All’attività di contrasto, oltre al personale del servizio veterinario, hanno partecipato, come sempre, gli uomini del Corpo forestale e di Vigilanza ambientale e quelli dell’Agenzia Forestas che, unitamente, nell’ambito del Piano regionale di contrasto alla Peste suina africana, garantiscono il monitoraggio e la vigilanza sul territorio regionale.


Notizie correlate

Vedi tutte
  • Leggi tutto
  • Leggi tutto
  • Leggi tutto
  • Leggi tutto