Condividi

Condividi

Al via il B2B organizzato da Confagri Promotion nell’ambito delle iniziative di Confagricoltura per l’OCM Vino, per guardare ai mercati esteri sviluppando nuovi canali commerciali.
Le importazioni di bianchi e rossi made in Italy nei primi 10 Paesi buyer, che da soli valgono l’87% del mercato extra-Ue, sono cresciute e Confagricoltura continua a promuovere e incoraggiare le aziende associate a tendere ancora di più verso l’export. Questa volta l’iniziativa d’incoming di operatori stranieri è stata organizzata con 29 aziende vitivinicole associate lombarde (14 cantine a Pavia e 15 a Brescia), 18 provenienti da Sardegna, Campania, Friuli, Veneto, e buyer di Giappone, Canada, Usa (Texas, Massachusetts, Washington, Virginia, Minnesota) e Russia.
La cinque giorni all’insegna del nostro vino – che prende il via proprio oggi con la tappa di Pavia, per proseguire a Brescia e poi nella Valpolicella – prevede una full immersion nei prodotti della regione, con B2B e degustazioni. Molte le visite nelle cantine: Giorgi, Vigne Olcrù, Montelio, Conte Vistarino, Doria, Ricci Curbastro e Ca’ de Frati. Ultima tappa la Valpolicella, con le visite alla Corte Borghetti ed alla cantina Villabella di Delibori.
All’incontro di oggi a Pavia hanno partecipato Ruggero Invernizzi e Simone Verni, rispettivamente presidente e consigliere della VIII Commissione Agricoltura della Regione Lombardia, insieme ai dirigenti di Confagricoltura ed alcuni esponenti della sede nazionale dell’Organizzazione.

Notizie correlate

Vedi tutte
  • Leggi tutto
  • Leggi tutto
  • Leggi tutto
  • Leggi tutto